Ti trovi qui:

Home

LA FILLE DU RÉGIMENT Musica di Gaetano Donizetti

LA FILLE DU RÉGIMENT Musica di Gaetano Donizetti

Venerdì 12 aprile ore 21.00 Domenica 14 aprile ore 18.00 Martedì 16 aprile ore 19.00

opera

Capolavoro Donizettiano dell'opéra comique, La figlia del reggimento o La Fille du régiment, in francese (lingua originale dell?opera) è infatti un melodramma comico in due atti.
Il primo debutto fu all'Opéra Comique di Parigi l'11 Febbraio 1840 diretta dal compositore su libretto di Jean-François-Alfred Bayard e Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges. Il 3 ottobre dello stesso anno, invece, debuttò al Teatro alla Scala di Milano nella sua traduzione in lingua italiana di Callisto Brassi e diretta da Eugenio Cavallini. Si tratta di un?opera discontinua nella sua forma, che accosta brani di grande spessore musicale ed altri che hanno la leggerezza delle future operette. L'overture rimanda alle eccheggianti vedute alpine richiamando i toni militareschi di impronta più bandistica che operistica. L'azione, nella versione italiana dell'opera, infatti si svolge in Svizzera in uno scenario completamente alpino. Nel primo atto siamo in Tirolo, la marchesa di Berckenfield viaggiando osserva in lontananza giungere i nemici francesi. Di seguito giunge al villaggio Sulpice del 21° reggimento francese con la vivandiera Marie, divenuta ormai una vera soldatessa poiché era stata allevata dai soldati francesi. Mentre Marie rivela a Sulpice di essere innamorata di Tonio, un tirolese, i soldati francesi lo portano con sé prigioniero. Marie lo libererà affermando che egli le ha salvato la vita. Intanto la marchesa, accompagnata dal fido Hortensius, si avvicina a Sulpice per chiedergli di poter tornare al suo castello, ma quest?ultimo, improvvisamente, riconosce la donna come moglie del defunto capitano Robert, padre di Marie. Tonio, nel frattempo si è arruolato nell'esercito per poter avvicinare proprio Marie, che però deve seguire la madre marchesa. Il secondo atto si svolge nel castello della marchesa. Marie è destinata, suo malgrado, in moglie al figlio della duchessa di Krakenthorp, ma la povera Marie ha malinconia del reggimento e invece di cantare arie sentimentali accompagnata dal clavicembalo continua a cantare inni militari. Così Marie si ribella e si unisce di nuovo a Sulpice, ferito e ospitato nel castello, e rievoca i bei momenti in cui era al reggimento e quando ha conosciuto Tonio, che sente cantare improvvisamente da fuori del castello. I due si riuniscono e la marchesa, pur avendo promesso in sposa la figlia ad un altro, acconsente a farle sposare Tonio, pur di vederla felice.


Direttore Antonello Allemandi
Maestro del Coro Tiziana Carlini
Regia e luci Riccardo Canessa
Scene e costumi Flavio Arbetti

Personaggi Interpreti
Marie Gilda Fiume
Tonio Shalva Mukeria
Sulpice Filippo Morace
La marchesa di Berckenfield Claudia Marchi
Hortensius Claudio Levantino
Orchestra Filrmonica Salernitana "Giuseppe Verdi"
Coro del Teatro dell'Opera di Salerno

Nuovo allestimento del Teatro Municipale "Giuseppe Verdi" di Salerno
 
teatro