Ti trovi qui:

Home

News

25/05/2010

L'opera

la Città di Salerno, 25/05/2010

Salerno. Dopo un piacevolissimo precedente comico con lo scherzoso Barbiere di Siviglia, continua l’umorismo lirico in quella del teatro Verdi di Salerno con un altro grande successo dell’opera buffa dell’800: L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti. Opera spassosa tra le più rappresentate del compositore bergamasco, presenta la particolaritá delle sue linee melodiche divertenti che si intrecciano a quelle lirico-sentimentali dei personaggi in questione, che in questa nuova rappresentazione che vanta un inedito allestimento proprio del teatro salernitano, verranno interpretati da Ekaterina Siurina nelle vesti di Adina, Celso Albelo e il debuttante Matteo Macchioni che si alterneranno nel ruolo di Nemorino, il grande Bruno Praticò nella parte di Belcore, Lorenzo Regazzo sará il dottor Dulcamara e Francesca Paola Natale infine interpreterá Giannetta. La regia sará cura del celebre giornalista Michele Mirabella, che vanta al suo attivo giá diverse regie nel mondo dell’opera lirica, mentre le scene saranno di Giovanni Licheni e i costumi di Alida Cappellini. Nel golfo mistico l’orchestra della Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi che in questa occasione sará diretta dal maestro Antonio Fogliani. Prenderá parte allo spettacolo il coro del teatro dell’opera di Salerno diretti dal maestro Luigi Petrozziello. La prima dunque attesa per domani (ore 21) con repliche fino a sabato 12 giugno.
Antonio Guida

la Città di Salerno - sezione nazionale pag. 39, 25/05/2010 (www.lacittadisalerno.it)

 


teatro