Ti trovi qui:

Home

News

06/08/2010

Lirica. Stasera in scena al "Verdi" di Salerno l'opera L'elisir d'amore. Regia di Mirabella. Macchioni, dopo Amici canta Donizetti

Il Nuovo Salernitano, 08/06/2010

Roma (Ansa) - Luciano Pavarotti e Andrea Bocelli hanno aperto le porte del pop alla lirica, che ora fa il pieno di ascolti in tv. E così dopo il successo di Italiàs Got talent, il talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi che ha incontrato la soprano Carmen Masola, è Arena di Verona 2010. Lo spettacolo sta per iniziare condotto da Antonella Clerici su Raiuno che nella giornata di domenica è stato il programma più seguito in prima serata (e al quale ha partecipato la stessa Masola), stasera Matteo Macchioni, uno dei finalisti dell'ultima edizione di Amici, salirà sul palco del teatro Verdi di Salerno in L'Elisir d'Amore di Donizetti, per la regia di Michele Mirabella. Vestirà i panni di Nemorino il giovane tenore di Sassuolo scritturato in un ruolo da protagonista per la sua prima opera lirica in un teatro nazionale. Fortemente voluto da Daniel Oren nel secondo cast dell'opera (già andata in scena lo scorso 26 maggio con protagonista il tenore Celso Albelo) Macchioni sarà in scena e in replica il 10 e il 12 giugno. Oren, direttore artistico del teatro, ha definito la voce del giovane tenore "fresca e accattivante". E aggiunge: "i giovani non conoscono l'Opera, Matteo con la sua popolarità, il suo talento e la sua presenza scenica fa da cassa di risonanza attirando l'attenzione di un nuovo pubblico adulto". Macchioni sarà affiancato da grandi artisti come Alessandra kurzak, Alberto Gazale, Ambrogio Maestri e Francesca Paola Natale. Un grande esordio e un evento fuori dagli schemi dell'abituale promozione di un'opera lirica attraverso internet e facebook e il sito del giovane tenore, infatti, le prevendite già un mese prima dell'evento hanno fatto il tutto esaurito. Questo grazie anche a una promozione diretta a un pubblico giovane. Gli studenti e i ragazzi fino a 30 anni hanno acquistato un biglietto al costo di 20 euro. "Il prezzo di una serata in pizzeria - aggiunge Daniel Oren - ma spesi per la cultura".

Il Nuovo Salernitano - pag.29, 08/06/2010

 


teatro