Ti trovi qui:

Home

News

22/09/2010

Al Verdi Roméo et Juliette, dirige Oren.

Corriere.it 22/09/2010

Stasera il repertorio operistico parigino: orchestra e coro del teatro municipale

Al Verdi Roméo et Juliette, dirige Oren

Di scena il più autentico stile francese,
replica domenica e martedì

SALERNO - Titolo raro e raffinato del repertorio operistico di Francia, composto da Charles Gounod nel pieno Ottocento per il parigino Théâtre Lyrique Impérial du Châtelet, «Roméo et Juliette» è al Verdi di Salerno a partire da stasera, in replica domenica 26 e martedì 28, con Orchestra e Coro del Teatro Municipale rispettivamente guidati dal direttore artistico Daniel Oren e da Luigi Petrozziello, per la regia di Riccardo Canessa.

Roméo et Juliette, amore francese al Verdi

Plot shakespeariano con naturali rielaborazioni per la scena del canto ma nel più autentico stile francese del tempo, sia per quel che riguarda il libretto della premiata ditta Barbier-Carré, sia per quel che riguarda la musica, ricca d’invenzioni, agilmente in bilico tra il brillante e il malinconico, ligia alla trasparenza formale, sensibile alle inflessioni e ai ritmi della danza così come attenta ai mille preziosismi espressivi perfino entro il duttile ed elegantemente sfumato stile parlante tipico della tradizione parigina. Allestimento classico con tocchi d’indubbia originalità che, nel rispetto drammaturgico dell’opera e con pochi elementi di scena, tenderà a porre in luce la dimensione teatrale e la fibra del racconto: «Con lo scenografo Alfredo Troisi - dichiara in merito Riccardo Canessa, per la quinta volta regista al Teatro Verdi - abbiamo creato uno spettacolo estremamente asciutto, facilitati nell’obiettivo anche dalla struttura del Lirico salernitano che, nei suoi elementi architettonici, contiene i tratti tipici del teatro elisabettiano. Abbiamo immaginato che la scena potesse rappresentare idealmente un baule nel quale i personaggi riposano e prendono vita con l’apertura del sipario, per poi addormentarsi nuovamente alla fine dell’ultimo atto».

Paola De Simone

Corriere.it 22/09/2010 http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it

 


teatro