Ti trovi qui:

Home

News

04/04/2009

Presentata a Roma la Stagione 2009 del Teatro Verdi di Salerno

Oltrecultura, 04/04/2009

Si è tenuta il 3 aprile, nella Sala Pietro da Cortona in Campidoglio a Roma, la presentazione della nuova Stagione Lirica di Balletto e Concerti 2009 del Teatro Comunale G. Verdi di Salerno. Sono intervenuti il giornalista della Rai Attilio Romita, in veste di moderatore, il Sindaco di Salerno On.Vincenzo De Luca e il Direttore Artistico Daniel Oren. Assente per temporanea indisposizione Franco Zeffirelli, che aveva annunciato la sua presenza e che sarà tra i protagonisti della Stagione 2009. 

De Luca ha sottolineato l’importanza della lirica come mezzo per garantire una parte importante dell’identità italiana, e si è detto profondamente orgoglioso del livello raggiunto dal Teatro Verdi, paragonabile a quello del Teatro alla Scala. Daniel Oren ha posto l’accento sulla necessità di considerare la cultura alla stregua dei beni primari anche in un momento di crisi come quello attuale. “l’Italia ha una miniera d’oro in quanto la Lirica le ha conferito l’identità del Paese del Melodramma” ha affermato il Direttore Artistico. Oren ha sostenuto dunque la necessità del recupero dell’Opera italiana, sempre più oscurata da opere tedesche, slave e francesi. Proprio in nome della volontà di recuperare il Melodramma italiano i cavalli di battaglia della nuova Stagione spazieranno dal Don Giovanni di Mozart, interpretato da Markus Werba e diretto da Frédérick Chaslin, all’Aida di Zeffirelli, diretta da Oren e che vede tra gli interpreti il soprano cinese Hui-He e il soprano americano Cristina Lewis. Sarà “Don Giovanni”, la cui regia è stata affidata in un primo momento a De Ana e poi a Giancarlo Del Monaco, ad aprire la Stagione mercoledì 15 aprile, cedendo poi il passo a”Lucia di Lammermoor” di G. Donizetti, per la regia, le scene e i costumi di Renzo Giacchieri e la direzione di Daniel Oren, accompagnati dalla Orchestra Filarmonica Salernitana “G. Verdi” e dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno, istruito quest'ultimo da Luigi Petrozziello. Dal 23 settembre al 6 ottobre torna l’atteso Rigoletto di G. Verdi, una nuova produzione del Teatro G. Verdi di Salerno in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Washington, con il Palazzo delle Arti “regina Sofia” di Valencia e il Teatro La Fenice di Venezia. Per la prima volta sarà Franco Zeffirelli a cimentarsi nella regia dell’opera, diretta da Daniel Oren e accompagnata dall’ Orchestra Filarmonica Salernitana “G. Verdi” e dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno. Interpreti, nel ruolo di Rigoletto Renato Bruson, Laura Claycomb nel ruolo di Gilda; Saimir Pirgu sarà il Duca Di Mantova, Carlo Striuli darà voce a Sparafucile e Francesca Franci interpreterà Maddalena. Dicembre propone importanti appuntamenti come il Nabucco di G. Verdi dall’ 8 al 19 dicembre 2009 per la regia, le scene e i costumi di Gigi Proietti e con la direzione di Daniel Oren, accompagnati dall’ Orchestra Filarmonica Salernitana “G. Verdi” e dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno. Anche per quest’opera la produzione è del Teatro G. Verdi di Salerno e sarà riproposta al Teatro Politeama di Catanzaro.

Sarà Leo Nucci a interpretare il Nabucco, scelto proprio per la rara intensità vocale capace di trasmettere forti emozioni. Ad affiancarlo sulla scena Dimitra Theodossiou nel ruolo di Abigaille, Warren Mok nel ruolo di Ismaele. Dal 26 al 30 dicembre 2009 torna l’ Aida di G. Verdi, per la regia scene e costumi di Zeffirelli, coreografie di Carla Fracci e la direzione di Daniel Oren, sempre alla guida delle masse artistiche dell' Ente salernitano. Proprio per il ruolo di Aida, Oren ha sottolineato l’importanza della presenza scenica e quella dell’aver scelto, oltre al soprano cinese Hui-He, Cristina Lewis, una giovane interprete con la carnagione scura per una maggiore aderenza al personaggio. Grande slancio è stato dedicato anche alla sezione dei concerti che vede protagonisti a maggio il recital del tenore Marcelo Alvarez e a settembre quello del tenore Juan Diego Florez. Il 23 maggio 2009 è previsto un concerto che vanta la presenza del violinista Sergej Levitin e la direzione di Daniel Oren;il 25 maggio 2009 sarà Giovanni Allevi, con le sue particolari sonorità a calcare le scene; il 30 maggio 2009 Daniel Oren dirigerà Paolo Guelfi (fagotto) e Giampiero Sorbino (Clarinetto).

L’autunno è inaugurato dal recital della brillante pianista Ange la Hewitt, dal recital di Shlomo Mintz (violino) e Petr Jirikovski (Pianoforte) e da quello del Quartetto di Tokyo. Il prestigio della London Symphony Orchestra, diretta da Valery Gergiev, è atteso il 15 dicembre 2009; La sezione Danza vede come protagonista indiscusso di “Giselle” Roberto Bolle coadiuvato dalla Compagnia di Balletto del Teatro di San Carlo di Napoli.
Ilaria Della Croce

Oltrecultura, 04/04/2009 (www.oltrecultura.it)

 


teatro