Ti trovi qui:

Home

News

10/05/2011

Al Verdi s'alza il sipario sul Trovatore, Leonora è la salernitana Agresta. Riparte la stagione, cartellone ricco di appuntamenti.

Corriere del mezzogiorno, 05/10/2011

Riparte la stagione della grande lirica al teatro municipale Giuseppe Verdi di Salerno. Stasera alle ore 21 si alza il sipario sul capolavoro verdiano «Il Trovatore», con la direzione di Daniel Orien e la regia di Renzo Giacchieri. L?opera, in replica venerdì 7 e domenica 9 ottobre sempre alle 21, rappresenta la maestosa «prima» di un cartellone ricchissimo di appuntamenti come «Norma» di Bellini, «Gran Galà» con Renato Bruson o «Cavalleria/Pagliacci». Sarà Maria Giovanna Agresta a calarsi nel ruolo di Leonora, affiancata da Paolo Gavannelli e Marcello Giordani che vestiranno rispettivamente i panni del Conte di Luna e del giovane Manrico. Ferrando avrà il volto di Carlo Striuli, mentre ad interpretare Azucena, una delle figure più complesse del mondo lirico, ci sarà il mezzo soprano statunitense Dolora Zajick, specializzata nel repertorio verdiano. Ma gli occhi del pubblico (e della critica) saranno tutti per la Agresta, purissimo talento made in Salerno che calcherà per la prima volta la scena del Massimo cittadino.

Nativa di Vallo della Lucania, ritorna finalmente nella città che l'ha vista percorrere tutti i gradini di un durissimo percorso musicale: «studentessa e poi corista presso lo stesso Verdi, prima di spiccare il volo verso una carriera nel mondo della lirica breve ma già piena di riconoscimenti e soddisfazioni. Con rappresentazioni in giro per il mondo, dal Festival dei Due Mondi di Spoleto al Carnegie Hall di New York passando per il Teatro dell'Hermitage di San Pietroburgo. Pronta finalmente a raccogliere gli applausi della sua Salerno.

Raffaele Avallone

Corriere del mezzogiorno, 05/10/2011, http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it

 


teatro