Ti trovi qui:

Home

News

10/06/2011

Mattinata in Comune

la Città 06/10/2011

«Potente come una tempesta. Con un finale in cui si sale nell?anticamera di Dio, ci si stacca da terra e si diventa angeli». Così ieri mattina, durante un aperitivo organizzato a Palazzo di Cittá, il maestro Daniel Oren ha descritto "Il Trovatore", l?opera verdiana che ieri sera ha riaperto, dopo la pausa estiva, la stagione lirica del Massimo cittadino. «Quella messa in scena a Salerno è sicuramente la stagione più bella d?Italia - ha continuato Oren - un cast così si può trovare soltanto al Metropolitan di New York, ma forse neanche lì». Presenti all?incontro di ieri mattina Renzo Giaccheri, regista dell?opera, Paolo Gravanelli (il Conte di Luna), Dolora Zajick (Azucena) e il talento "made in Salerno" Maria Giovanna Agresta (Leonora) che hanno lodato la realtá cittadina e il suo teatro. Soddisfazione per il sindaco Vincenzo De Luca che ha sottolineato come Salerno abbia dimostrato di essere «una cittá in grado di produrre qualcosa di grande». (fi.lo.)

la Città 06/10/2011 pagina 45 sezione: Nazionale
 

 


teatro